Governance

 

CODICE ETICO

In data 20 Dicembre 2010, DE RIGO SPA ha adottato il nuovo Codice Etico per tutte le società del Gruppo con l’obiettivo di promuovere un alto profillo etico di tutte le relazioni che gli appartenenti al Gruppo sviluppano.
Tale documento raccoglie l'insieme dei principi etici ai quali si debbono ispirare i comportamenti dei dipendenti, degli amministratori, dei collaboratori, dei clienti e dei fornitori e, in generale, di tutti coloro che entrano in contatto con la realtà aziendale del Gruppo De Rigo

 

CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE

Ennio De Rigo Piter
Presidente

Emiliana De Meio
Vice Presidente

Massimo De Rigo Piter 
Vice Presidente Esecutivo

Maurizio Dessolis
Vice Presidente Esecutivo

Michele Aracri
Amministratore delegato

 

Collegio Sindacale

Paolo Giosuè Bifulco
Presidente

Gianfilippo Cattelan
Sindaco Effettivo

Alessandro Bampo
Sindaco Effettivo

 

 

 

MODELLO 231

Con l’emanazione del dlgs 231/01 le società/gli enti sono chiamate a rispondere in sede amministrativa/penale per alcuni reati (“reati 231”) commessi a loro vantaggio da parte dei propri amministratori e/o dipendenti.

Le società/gli enti possono tuttavia essere esonerate dalla responsabilità in  caso di commissione di reati 231 qualora  si sano dotate di un adeguato modello di organizzazione, gestione  e controllo (“modello 231”) volto a prevenire i reati da parte dei propri amministratori e/o dipendenti ed abbiano affidato il compito di vigilanza sul funzionamento,  sull’osservanza e sull’aggiornamento del modello 231 a un organismo dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo (“organismo di vigilanza”)  

Poiché la capogruppo De Rigo S.p.A., in assenza di propria struttura di dipendenti, si limita alla pura attività di holding mentre l’attività operativa risulta essere svolta dalla controllata De Rigo Vision S.p.A. l’attività di vigilanza è stata affidata con decorrenza del 20 dicembre 2010 all’ organismo di vigilanza di quest’ultima.

 

WHISTLEBLOWING

Con l’emanazione del dlgs  24/2023  è stato esteso a tutti i soggetti pubblici, a soggetti del settore privato con una media di almeno 50 lavoratori nell'ultimo anno, a soggetti del settore privato con una media inferiore a 50 lavoratori nell'ultimo anno se operanti in determinati settori e a soggetti privati dotati di modello organizzativo ex D. Lgs.231/01, anche se con un numero di dipendenti al di sotto delle 50 unità, l’obbligo di istituire un sistema di whistleblowing che consenta al segnalante di denunciare violazioni

La Società De Rigo Vision, a tutela dei valori di integrità e comportamento etico che la contraddistinguono, ha istituito un canale di segnalazione per dare la possibilità di segnalare eventuali episodi che potrebbero arrecare pregiudizio o danno alla Società o a terzi. Per garantire discrezione e riservatezza nella gestione della segnalazione e proteggere il segnalante da qualsiasi rischio di subire atti ritorsivi o discriminatori, la gestione del canale è stata affidata ad un soggetto esterno, autonomo e indipendente (il Whistleblowing Officer). 

CHI PUO’ SEGNALARE 

Le segnalazioni possono essere trasmesse da dipendenti, collaboratori, volontari, tirocinanti o lavoratori autonomi della Società, che siano o siano stati testimoni, anche indirettamente, di un illecito o di un’irregolarità commessi dalla Società o da un suo dipendente. La segnalazione può essere inviata anche da soggetti esterni (ad esempio, dai fornitori), che abbiano acquisito le informazioni oggetto di segnalazione nell’ambito del proprio contesto lavorativo. 

COME SEGNALARE 

Qualora avessi informazioni, compresi fondati sospetti, riguardanti violazioni commesse o che, sulla base di elementi concreti, potrebbero essere commesse nell’organizzazione, puoi segnalarlo attraverso questa piattaforma Whistleblowing ( https://derigovision.integrityline.com ), sia in forma scritta che in forma orale. Puoi anche richiedere di essere sentito di persona dal Whistleblowing Officer. 

COSA SEGNALARE 

Possono essere segnalati tutti quei comportamenti che consistono in: 

  • potenziali condotte scorrette o presunte violazioni dei principi espressi nel Codice Etico, nel Modello Organizzativo D. Lgs. 231/2001, nelle policy e nelle procedure; 

  • reati che rientrano nel campo di applicazione del d.lgs. 231/01 (tra i quali: corruzione, reati ambientali, reati societari, tributari, reati in materia di sicurezza); 

  • altri illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione europea o nazionali (riguardanti, ad esempio, la prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, la sicurezza e la conformità dei prodotti, la tutela dell'ambiente, la protezione dei consumatori e la tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza della rete e dei sistemi informativi)  

  • atti o omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’unione, riguardanti il mercato interno o che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni negli atti dell’Unione nei settori citati. 

COSA NON PUO’ ESSERE SEGNALATO 

Non possono essere segnalate contestazioni riguardanti un interesse di natura personale del segnalante e che attengono esclusivamente al proprio rapporto individuale di lavoro.  

I canali inoltre non possono essere inoltre usati per effettuare segnalazioni con evidente carattere diffamatorio ed opportunistico.  

Qualora nella segnalazione si ravvisino questi elementi o comunque emerga che il segnalante sia stato spinto dall’intenzione di danneggiare o incolpare ingiustamente altri soggetti, la Società si riserva di intraprendere azioni sia disciplinari che legali nei confronti del segnalanti. 

Inoltre, nel caso in cui la responsabilità del segnalante sia accertata (ad esempio, con sentenza di primo grado), non si applicheranno le misure di protezione previste dal d.lgs. 24/2023. 

QUALI INFORMAZIONI FORNIRE 

In via preferenziale sei invitato a effettuare la segnalazione fornendo il tuo nome e i tuoi recapiti, ma qualora lo volessi puoi anche procedere ad effettuare la segnalazione in forma anonima.                                              

In qualunque caso, Ti verrà garantita la massima riservatezza e la protezione dei dati personali.   

Puoi trovare maggiori informazioni al riguardo, nella sezione menu “Informativa sulla privacy” qui sopra. 

SEGNALAZIONI ANONIME 

Le segnalazioni anonime potranno essere accettate solamente qualora risultino adeguatamente dettagliate e in grado di far emergere fatti e situazioni determinate.  

Non verranno esaminate segnalazioni anonime che appaiano prive di fondamento o non circostanziate.