arrow-nextarrow-prevarrow-rightgridlocklogo-derigo-condlogo-derigo-we-share-the-visionlogo-derigoplayplusrouteslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-googleplussocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubeuser
CONOSCI DE RIGO

Quando un occhiale ha un’anima. Vero, Micaela?

"Un occhiale così ha un’anima?"

Non è una domanda retorica. Bastano pochi istanti per avere una risposta. Quel "sì" che esce dalle labbra di Micaela De Falchi è molto di più di una risposta scontata. È l’espressione sincera di un lavoro dove la manualità va ad intrecciarsi con la passione. A quelle due lettere che esprimono un suo pensiero affermativo Micaela aggiunge: "Questo occhiale può descrivere sia la persona che l'amore che ci ha messo nell’assemblarlo, così di chi l’ha progettato e lo ha realizzato, fino naturalmente all’anima di chi lo indosserà visto che diventerà parte di quella persona che con un gesto naturale lo poserà sul suo viso".



Quello che traspare dalle parole di Micaela non è solo l’amore per il proprio lavoro, ma pure la gioia nel farlo.

Ognuno di noi fa quotidianamente tante cose, dimenticandosi spesso e volentieri il perché si fanno. Dare vita ad un occhiale è assemblarlo, vederlo finito, è qualcosa che va molto più in là di una serie di semplici gesti. Manualità, artigianalità e personalizzazione. È un lavoro di alta gioielleria quello che compie Micaela. Non solo perché l’occhiale che va a sagomare ha un nome importante, “Chopard”, ma perché, come conferma lei stessa, ha pure un’anima.



Micaela De Falchi: da Roma a Longarone. 

Dai lavori in cantiere come geometra agli stabilimenti di De Rigo. Un passaggio importante. Un passaggio avvenuto più di vent’anni fa.

Attenzione, abilità e delicatezza. Sono tre degli ingredienti che rendono speciale ciò che Micaela realizza. Forse è proprio questa la strada per una manifattura di qualità che si espande nell’essere parte di un’industria. C’è una ritualità dietro ad ogni movenza delle sue mani. Come in una poesia, ogni passaggio regala emozioni. Ogni movenza ha un suo ritmo vitale. È così che Micaela prende l’occhiale che sta lavorando, monta le alette ai gancini sul frontale, per poi passare al terminale inserendolo nell’asta. Poi infila le perle di cristallo sul ponte e finisce la montatura assemblando le aste sottili al frontale.

Lavorare nell’isola Chopard significa anche questo. Significa soprattutto questo. Significa realizzare un prodotto straordinario. Significa realizzare un prodotto che ha un’anima. Tutto questo Micaela l’ha fatto con le sue mani. Tutto questo Micaela l’ha fatto con il suo cuore.

My.derigo

Area Riservata